stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Lagnasco
Stai navigando in : Le News
Intitolata al dr. Giuseppe Dardo la saletta incontri del nuovo "Spazio Cultura"

La saletta incontri del nuovo "Spazio Cultura" è stata dedicata al dr. Giuseppe Dardo, medico condotto in paese dal 1963 al 1979, che è stato per decenni punto di riferimento sanitario, ma non solo, di un’intera generazione di lagnaschesi. Originario di Monforte d’Alba, prese servizio in paese nel 1963, dove si trasferì con la sua famiglia vivendo proprio nei locali ora occupati dalla Biblioteca e dalla Saletta incontri a lui dedicata. Al piano terreno, dove ora ha sede la Protezione Civile, era invece ubicato l’ambulatorio medico dove riceveva i pazienti, con la relativa sala d’attesa.

"La decisione di intitolare la saletta al dr. Dardo, medico, consulente e vero amico di molti lagnaschesi, amante del territorio e delle sue peculiarità, è stata una scelta condivisa in modo unanime da tutta l’amministrazione comunale, non solo perché in quel fabbricato ha vissuto una parte della sua vita, ma per ció che ha rappresentato per Lagnasco e per tutti noi. Siamo felici che i figli abbiano accolto con entusiasmo questa nostra proposta" commenta il sindaco Roberto Dalmazzo.

Presenti alla cerimonia di inaugurazione i quattro figli del dr. Dardo, Cristina, Maria, Luca e Gianlorenzo, con quest’ultimo che, a nome della famiglia, con sincera commozione, ha ringraziato l’amministrazione comunale per questa scelta ed espresso gratitudine ai lagnaschesi, raccontando alcuni aneddoti della loro vita vissuta in quel fabbricato.

All'inaugurazione ha partecipato il consigliere regionale Paolo Demarchi che ha consegnato al gruppo di Protezione Civile una targa di ringraziamento, preparata dall’amministrazione comunale, per la fondamentale attività svolta in occasione del periodo della pandemia, per l’aiuto alle persone durante il lockdown e la fattiva collaborazione per l’hub dei tamponi e quello vaccinale, che fu progetto pilota in Piemonte.

All’interno dello "Spazio Cultura", hanno trovato posto anche alcuni pannelli fotografici dedicati a Pino Albera, appassionato naturalista lagnaschese, con una sintesi dei suoi 548 scatti di flora e fauna lagnaschese, collezione donata al Comune e custodita dalla Scuola Primaria, ed il tablet su cui si potrà sfogliare virtualmente la Divina Commedia con il commento in latino di Stefano Talice da Ricaldone, scritto a Lagnasco nel 1474, dato alle stampe e donato nel 1886 dal Re Umberto al Comune di Lagnasco, testo restaurato lo scorso anno in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. 

Hanno portato il loro contributo il sindaco del CCR Alessandro Miretto, la dirigente scolastica Enrica Vincenti, la maestra Daria Giletta e gli alunni della classe quinta della primaria, la responsabile della biblioteca Lorella Testa ed il direttore dell’Istituto Musicale "Fergusio" Michelangelo Allocco, prima della benedizione del parroco Don Ettore Signorile e del taglio del nastro, affidato ai bambini, in rappresentanza della generazione futura che più di ogni altra potrà utilizzare questo "Spazio" ritrovato. 

(foto di Massimo Gonella e Michela Botta)

Comune di Lagnasco - Piazza Umberto I, 2 - 12030 Lagnasco (CN)
  Tel: 0175 72 101   Fax: 0175 72 630
  Codice Fiscale: 85000750043   Partita IVA: 00568590046
  P.E.C.: segreteria@pec.comune.lagnasco.cn.it   Email: segreteria@comune.lagnasco.cn.it