stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Lagnasco
Stai navigando in : Le News
Matteo Zenatti: un trovatore in transito a Lagnasco

Ripercorrere a piedi i passi dei trovatori che tra il 1100 ed il 1200 giunsero nelle corti del Piemonte. Questa l’idea nata prima della pandemia dalla fervida fantasia del veronese Matteo Zenatti, tenore madrigalista, insegnante di canto antico, attivo in importanti formazioni vocali di musica medievale in Italia e all’estero.

Nel 2021, casualmente, inizia via Twitter uno scambio di messaggi tra Espaci Occitan e Zenatti, intenzionato a conciliare i lunghi studi sul repertorio trobadorico col piacere di camminare all’aria aperta, raggiungendo il Marchesato di Bonifacio I del Monferrato, nei cui castelli risuonavano le canzoni di Raimbaut de Vaqueyras, che qui rimase per ben 11 anni, e di Gaucelm Faidit. L’idea di Zenatti era quella di riproporre le musiche che scrissero Raimbaut e Gaucelm, e attraverso quelle vecchie canzoni incontrare nuovi ascoltatori in contesti non usuali, fuori dalle sale da concerto. Da qui l’intenzione di organizzare un cammino attraverso le terre del Monferrato per rivedere i luoghi di Bonifacio, ripercorrerne le strade, e chiedere ospitalità, proprio come facevano i trovatori, in cambio delle canzoni eseguite per voce e arpa.

L’associazione dronerese Espaci Occitan non poteva rimanere indifferente di fronte a una proposta così originale e alla competenza di Zenatti, e gli ha proposto di iniziare il cammino proprio da Dronero, che con l’Istituto di Studi Occitani rappresenta tutte le valli di lingua d’oc.
Grazie alla rete internet Zenatti ha quindi organizzato un percorso, una performance chiamata Trovatore in transito, che compirà a piedi, con zaino e arpa ricostruita secondo miniature duecentesche, spostandosi di luogo in luogo e offrendo una performance nelle sere d’arrivo. Una performance al giorno, tra il cuneese e il
Monferrato: in tutto 170 km, circa 17 al giorno (il percorso partirà da Dronero e si concluderà a Casale Monferrato).

In mattinata è giunto a Lagnasco, accolto dal Sindaco presso i Castelli Tapparelli, cui Zenatti, con entusiasmo ha appoggiato immediatamente per la candidatura a "Luogo del Cuore FAI".

Partito da Dronero, è diretto a Savigliano, dove grazie all’iniziativa del Centro di turismo escursionistico (C.T.E.), con la collaborazione dell’Arciconfraternita della Pietà e di Yllka Emin Brahimaj che offriranno a Matteo Zenatti aiuto e ospitalità per il tratto dell’itinerario fra Saluzzo e Bra, si esibirà nel pomeriggio di di giovedì 16 giugno 2022, alle ore 17 e 30, presso l’Arciconfraternita della Pietà.

Entrata gratuita e libera, fino a esaurimento dei posti.

Durante le sue performance il musicista eseguirà alcune delle più celebri composizioni di Raimbaut de Vaqueyras e Gaucelm Faidit, precedute dalla lettura della vida (biografia) e delle razos (spiegazione e ragione del componimento), testi del 1300 in lingua d’oc.

Il progetto di Zenatti puó essere seguito sui suoi social Fb e Tw @matteozenatti, Ig@matteozenattimusic e sul blog https://www.matteozenatti.net/trovatore-intransito/

Info sulla serata saviglianese: 340 9009991 Centro di turismo escursionistico di Savigliano

Comune di Lagnasco - Piazza Umberto I, 2 - 12030 Lagnasco (CN)
  Tel: 0175 72 101   Fax: 0175 72 630
  Codice Fiscale: 85000750043   Partita IVA: 00568590046
  P.E.C.: segreteria@pec.comune.lagnasco.cn.it   Email: segreteria@comune.lagnasco.cn.it