Si presenta il restauro della Divina Commedia nell'ambito del Convegno del Rotary "In Viaggio con Dante"

Dettagli del documento

Data:

mercoledì, 27 ottobre 2021

Dante

Descrizione

Un Convegno con relatori di caratura internazionale, un annullo postale dedicato e la presentazione dei lavori di restauro della Divina Commedia donata dal Re Umberto I al Comune di Lagnasco nel 1886.

Sono questi gli ingredienti del Dantedì lagnaschese, nelle commemorazioni per il settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, avvenuta il 14 settembre 1321, che ha visto impegnato sull'argomento per tutto l'anno il Rotary Club di Cuneo con il progetto "In Viaggio con Dante" che ha coinvolto gli Istituti Scolastici della Provincia ed illustri studiosi, storici e relatori.

Il Convegno, promosso dal Rotary Club Cuneo in collaborazione con i Rotary Club di Saluzzo e delle Alpi del Mare rappresenta l'evento conclusivo di questo progetto e si svolgerà presso la Sala Convegni dei Castelli Tapparelli giovedì 4 novembre.

Aprirà la mattinata, alle ore 9, un annullo filatelico con timbro realizzato dall’artista Antonio Mascia sul tema dantesco, con un poeta in pieno movimento. Dopo il benvenuto delle autorità, è previsto l’intervento di Massimo Lucarelli dal titolo "Il viaggio conoscitivo della "Divina commedia" come itinerario penitenziale. Il relatore insegna presso l’Université Savoie Mont Blanc, dove dirige dal 2017 l'équipe di ricerca Conflits et échanges culturels en Europe, Méditerranée, Italie del laboratorio LLSETI, ha insegnato inoltre, come docente invitato, in varie università italiane e straniere tra cui quelle di Perugia, Pisa, Roma La Sapienza, Portland State University, University of Kent, University of Pennsylvania e University of Tokyo. 
Il secondo intervento in programma è quello di Michele Tortorici, poeta, scrittore, storico della letteratura italiana, dal titolo "Dante e l’invenzione della terzina" a cui fa seguito l’intervista registrata a Danièle Robert, traduttrice della Commedia in versi in lingua francese. Il Prof. Marco Piccat, già ordinario di Filologia Romanza presso l’Università di Trieste, direttore del Dipartimento in Scienze Storiche, filosofiche e linguistiche presenta "Dante, fra il Piemonte e la Francia"

Seguirà quindi la presentazione del progetto “Cartoline in viaggio con Dante”, a cura di  Ivana Mulatero, ideatrice della rassegna “I viaggi di Dante a CuneoVualà” per la Fondazione Peano. Quindi, dulcis in fundo, è prevista una conclusione poetica a cura di Piero Leonardi, divulgatore letterario, che dopo lunghi anni di insegnamento si dedica ora alla realizzazione di letture drammatizzate e interpretazioni sui testi della Commedia dantesca. 

Nel corso della mattinata saranno inoltre presentati i lavori di restauro di una copia della Divina Commedia custodita dal 1886 nell’archivio storico del Comune di Lagnasco. Illustrerà i lavori la dr. Paola Fagnola della Bottega Fagnola di Torino che ha eseguito il restauro sotto l’egida della Sovrintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e Valle d’Aosta. 
Nel 1474 Stefano Talice da Ricaldone, scrisse proprio a Lagnasco un commento inedito alla Divina Commedia. Un cimelio manoscritto conservato nella Biblioteca Reale di Torino che nel 1886, su iniziativa del Re Umberto I, fu pubblicata a cura di Vincenzo Promis (Bibliotecario di Sua Maestà) e di Carlo Negroni (socio della Reale Commissione dei Testi di Lingua) e dedicata al figlio Vittorio Emanuele (futuro re d'Italia).
Una copia della pubblicazione fu donata dal Re, per opera del Ministro della Real Casa (in quegli anni, dal 1874 al 1892, a fianco del Re Umberto I c'era Giovanni Visone) al Municipio di Lagnasco, che custodisce insieme alla pubblicazione citata, la lettera originale con cui fu accompagnata la donazione e la relativa lettera di ringraziamento inviata dalla Giunta Comunale.
L’opera, oltre al restauro conservativo attualmente in corso, è stata digitalizzata per la sua divulgazione (a cura della Clinica dell’Arte di Torino della prof.ssa Federica Cena) a beneficio di studenti, storici e appassionati, preservando così la conservazione dell’originale.


L'entrata è libera, ma è gradita la prenotazione a info@rotarycuneo.it oppure telefonando al 389 310 9876 (nelle mattinate di martedì, mercoledì e venerdì) o inviando una mail a ufficioprotocollo@comune.lagnasco.cn.it. 

Informazioni sul sito www.rotarycuneo.it  

Creazione

Inserito sul sito il venerdì 05 novembre 2021 alle ore 14:42:49 per numero giorni 928

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri