Aperto il Bando per il Servizio Civile: nel programma del Monviso Solidale anche un posto a Lagnasco

Dettagli del documento

Data:

mercoledì, 29 dicembre 2021

Uscimmo a riveder le stelle

Descrizione

E’ uscito il nuovo bando del Servizio Civile Universale. Come consuetudine, al Monviso Solidale sono disponibili decine di posti, quest’anno sono 65, tra cui un posto nel progetto "Costellazioni" potrà avere come sede il Comune di Lagnasco che la scorsa primavera, con il supporto delle associazioni locali di volontariato (Asilo Infantile "Tapparelli d'Azeglio", Biblioteca, Protezione Civile e Pro Loco) ha partecipato al programma realizzato dal Consorzio per i servizi socio-assistenziali di cui fa parte.  

Il programma presentato al Dipartimento per le Politiche Giovanili ed il Servizio Civile si chiama “...USCIMMO A RIVEDER LE STELLE”, si realizza attraverso le finalità generali di promuovere la crescita personale dei giovani volontari di Servizio Civile, rendendoli protagonisti nella realizzazione di interventi individuali e nella partecipazione alle attività aggregative rivolte a specifiche componenti della popolazione sia in condizione di fragilità che non. L’utenza sarà rappresentata da minori, adolescenti, disabili, anziani, stranieri, famiglie. Il contributo che porteranno gli OV si espleterà sia attraverso il lavoro di “cura” ed accompagnamento delle persone che incontreranno, sia maturando la capacità di lavorare in “equipe”, facendoli partecipare alle riunioni degli operatori ed alle riunioni interprofessionali tra servizi e negli incontri con le associazioni di terzo settore del territorio. Le attività del volontario di SCU si esplicano quindi nelle situazioni non particolarmente gravi, ove emergono bisogni di “compagnia e accompagnamento” dove è sostanziale la relazione di aiuto che il volontario instaura con le persone coinvolte. Tali bisogni “relazionali” possono essere infatti soddisfatti da personale anche non specificatamente qualificato (es. volontari, famigliari) in quanto offre la possibilità di una relazione di aiuto significativa.

“E quindi uscimmo a riveder le stelle” è uno dei versi più noti dell’intera Commedia dantesca. Tutte e tre le cantiche del poema si concludono con la parola «stelle». Nel caso dell’Inferno, questo verso finale esprime il sollievo di poter ritornare in uno spazio aperto e più luminoso. In questo ultimo periodo, a causa dell’emergenza Covid 19, la popolazione si è ritrovata a stare molto chiusa nelle proprie case, i frequentatori di Centri Diurni per Disabili e le Residenze per anziani chiusi ad accessi esterni, doposcuola e biblioteche in gran parte con accesso vietato, il titolo è quindi di buon auspicio affinché anche le persone più fragili possano tornare ad uscire in libertà senza la paura della malattia. 
  
La scelta dei nomi dei progetti, che hanno al loro interno sempre la parola STELLA, rappresenta quindi questo legame con il Programma: le stelle come simbolo di novità, luminosità e cambiamento, declinate in base alla diversa utenza con cui entreranno in contatto i giovani OV.

“STELLE ALLA FINESTRA”: Assistenza domiciliare, incontro di anziani e persone con disabilità presso le loro abitazioni;

“STELLE TRA GLI SPECCHI”: anziani e persone con disabilità e donne in difficoltà in strutture come RSA o comunità residenziali e semiresidenziali;

“STELLE A MATITA”: minori in condizione di fragilità 

“COSTELLAZIONI”: ragazzi, di giovani in contesti scolastici o ludici. 


Si tratta di 25 ore settimanali per 12 mesi, con un rimborso spese di € 444,30  euro al mese.
Il servizio civile è un investimento, un anno importante nel quale si può contribuire a formare almeno un po’ quella coscienza civica, quella consapevolezza che sia sostenibile stare al mondo solamente imparando che apparteniamo a una comunità, perché da solo ciascuno di noi non va da nessuna parte.
Un buon modo che abbiamo di auspicare che le nuove generazioni abbiano interesse alla cosa pubblica, ai problemi della collettività, al futuro di un paese piuttosto che solo di loro stessi, è investire in qualcosa perché ciò avvenga.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre il 26 GENNAIO 2022 ALLE ORE 14 

In caso di richiesta di ulteriori informazioni si può contattare:
Ufficio Servizio Civile del Consorzio Monviso Solidale
Cristina Paschetta 0172/698624 - cristina.paschetta@monviso.it

Creazione

Inserito sul sito il mercoledì 29 dicembre 2021 alle ore 14:41:46 per numero giorni 840

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri