Unità abitative per ospitalità stagionali

Descrizione

La Giunta Comunale, nella riunione di giovedì 25 agosto, ha approvato il Bando per la presentazione alla Regione di progetti finalizzati alla sistemazione temporanea dei lavoratori agricoli stagionali nei periodi di raccolta e di attività correlate alla coltivazione frutticola.

Il finanziamento previsto intende sostenere, tramite contributi regionali erogati ai Comuni, le aziende agricole che provvedono alla sistemazione abitativa dei lavoratori agricoli stagionali all’interno delle singole aziende. Due le novità rispetto agli analoghi bandi regionali degli scorsi anni: il contributo massimo per l’acquisto passa da 1.500 a 2.000 € ad unità abitativa (mentre per il noleggio è confermato l’importo di 500€) e le fatture dovranno essere emesse dopo la presentazione della domanda. 

La Giunta Regionale, lo scorso 7 luglio, ha stanziato per tale finalità l’importo complessivo di 116 mila euro e stabilito i criteri di ammissione al bando che fa riferimento alla Legge Regionale 12 del 2016: le aziende interessate potranno ottenere un contributo, che verrà concesso al Comune, stabilito nella somma forfettaria (comprensivo delle spese di trasporto ed installazione) di 500 euro per ogni modulo noleggiato e di 2.000 € per ogni modulo acquistato, indipendentemente dalle dimensioni e dal numero di posti del modulo stesso, e comunque con un tetto massimo di 25.000 euro a Comune, motivo per cui l’importo del contributo potrà essere riparametrato in base al numero di domande pervenute.

Le strutture che possono beneficiare del contributo sono prefabbricati modulari sia di tipo abitativo, sia ad uso igienico-sanitario (comprensive di WC, lavandino e doccia) per un periodo di utilizzo non superiore a 180 giorni all’anno e dovranno essere rimosse entro il prossimo 31 dicembre. Gli interventi realizzati devono essere eseguiti in conformità alle norme igieniche-sanitarie e regolamentari vigenti, nonché alle indicazioni dell’ASL.

Le aziende agricole interessate dovranno presentare apposita domanda utilizzando il modulo allegato all’Ufficio di Segreteria del Comune di Lagnasco, entro le ore 12 del 20 settembre 2022. Le domande potranno essere presentate a mano, durante l’orario di apertura degli uffici, oppure inviate tramite PEC all’indirizzo: segreteria@pec.comune.lagnasco.cn.it.

Creazione

Inserito sul sito il giovedì 25 agosto 2022 alle ore 22:37:08 per numero giorni 641

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri